Annunci

Senti chi parla….

…e guarda chi lavora!

Ne avevamo parlato qui

Ecco, dopo essersi fatto attendere, il comunicato del comando del Corpo:

“Il reparto di Polizia Giudiziaria del gruppo Casilino, diretto da Stefano Andreangeli, ha ieri rintracciato e denunciato la donna resasi responsabile dell’investimento avvenuto domenica sera in viale Palmiro Togliatti di un uomo di nazionalità senegalese, attualmente ricoverato in gravi condizioni presso il S. Giovanni Addolorata.Le indagini degli uomini della Polizia Locale erano iniziate da subito, con diverse pattuglie impegnate in perlustrazione fino a tarda notte alla ricerca di una auto di colore scuro. Anche gli aiuti di alcuni amici del ragazzo investito, appartenenti alla comunità senegalese, non avevano portato sufficienti elementi per il rintraccio del veicolo.
Vista la necessità di testimoni, il Comando Generale aveva poi diramato una ricerca di testimonianze, anche tramite i Social Networks: due giorni fa, leggendo il Tweet dei Vigili, una persona rimasta anonima ha rivelato agli agenti un elemento prezioso: il numero di targa del veicolo investitore. 

Immediati i controlli presso l’abitazione del proprietario, risultata una donna di nazionalità rumena: sono state necessarie diverse ore di appostamenti, finchè la donna, in avanzato stato di gravidanza, è ieri pomeriggio rientrata a casa. Fermata assieme al marito, la donna, messa alle strette in centrale, ha ammesso le sue responsabilità, confessando che era lei alla guida e che il marito era presente in auto al momento dell’investimento.

Date le condizioni di gravidanza della donna, il magistrato per ora ha disposto per ambedue la denuncia a piede libero con le accuse di omissione di soccorso e favoreggiamento.”

Bravi i colleghi!

Annunci

I vigili sono proprio bravi…. alcuni per noi di più!

11Può capitare a volte che, se fai parte di una task force, tu possa essere lodato per la tua attività e per il prestigio e lustro che procuri al Corpo.

Lo stesso può capitare se adegui il tuo servizio alle nuove tecnologie per il prestigio e lustro che procuri al Corpo.

In entrambi i casi appare fondamentale che ci sia ampio risalto sugli organi di stampa.

In entrambi i casi sei lodato perchè con il tuo lavoro porti il lustro.

Noi invece ci rivolgiamo a tutti i colleghi che ogni santo giorno svolgono il loro lavoro nell’ombra. Lontano dalle task force e dagli interessi degli obiettivi dei dirigenti apicali.

Ci rivolgiamo a tutti quelli che ogni giorno sono costretti a mettere gli stracci nei bagni altrimenti si allagano.

Ci rivolgiamo a tutti quelli che indossano i pantaloni rammendati che gli ha passato il collega che è andato in pensione perchè altri non ne hanno in dotazione.

Ci rivolgiamo a tutti quelli che vanno a cercare negli sfasci un pezzo di ricambio per la moto, pagandolo di tasca propria, per potere uscire in servizio.

Ci rivolgiamo a tutti quelli che vengono al lavoro a fatica a causa della loro malattia che li costringerebbe a curarsi a casa ma lo stipendio decurtato non glielo consente

A tutti loro noi dedichiamo questo:

I vigili non ci sono mai? Ecco perchè.

E stavolta non lo diciamo noi!

Dopo averlo gridato in ogni dove che veniamo messi a piantonare le buche per giorni interi, ora se ne accorgono anche i cittadini

https://www.facebook.com/groups/182917341843627/permalink/727807934021229/

Non finisce qui, purtroppo.

Dal 1/10/2015 siamo senza manutenzione dei sottopassi, delle gallerie e dei ponti e stiamo verificando il fatto che anche tutte le altre strade principali (cristoforo colombo, aurelia, cassia, prenestina ecc) sembra siano tutte senza appalto di manutenzione

coincidenze

Il comune se ne lava le mani dicendo:ci pensa l’assicurazione.

11

Nel frattempo cosa dovranno fare i colleghi?

Andarsene perchè tanto poi se ci muore qualcuno ci pensa l’assicurazione?

Oppure restare li sul posto ad aspettare che il comune si prenda i suoi tempi per stipulare i contratti?

Assicurare la continuità del servizio di vigilanza e manutenzione non dovrebbe essere uno dei compiti dell’amministratore pubblico? Qualcuno sta interrompendo un servizio pubblico?

Mamma gatta muore investita, i vigili urbani cercano adozioni per i suoi piccoli

I cinque gattini sono stati rinvenuti in un cespuglio e portati al comando della Polizia Locale dell’Eur

I gattini in cerca di adozione
http://1.citynews-romatoday.stgy.it/~media/originale/25962639123452/gatti-comando-eur-2.jpg
Cercasi padroni per cinque gatti orfanelli. A lanciare l’appello gli agenti del Gruppo Eur della Polizia Locale di Roma Capitale che nel pomeriggio di ieri hanno trovato i cuccioli davanti la sede del Comando in via di Acqua Acetosa Ostiense. Purtroppo mamma gatta è stata ……….leggi qui
Gatti comando Eur 1-2
http://1.citynews-romatoday.stgy.it/~media/base/1165506182975/gatti-comando-eur-1-2.jpg

p.s. ci ricorda quest’altra storia di cui avevamo parlato noi https://sulplroma.com/2015/08/31/gattini-buttati-in-cassonetto-e-salvati-dai-vigili/

blitz dei vigili contro dehors abusivi: rimosso gazebo di un bar

Blitz dei vigili urbani contro i dehors abusivi. Stamattina la polizia di Roma Capitale ha messo a segno un’operazione in via Oderisi da Gubbio per rimuovere una grossa struttura in metallo, che occupava circa 25 metri quadrati sul marciapiede antistante un bar, aperto notte e giorno.

Una decina di pattuglie con circa 20 agenti del gruppo Marconi, diretti da Stefano Napoli presente sul posto, hanno garantito la sicurezza dell’area e notificato i relativi atti al titolare del bar. I vigili sono stati coadiuvati da tecnici del municipio e squadre di operai che hanno smontato e rimosso tutte le strutture in metallo, restituendo il marciapiede ai passanti.

Come fanno sapere i vigili, il gazebo, posizionato su una piattaforma rialzata in legno, era climatizzato ed era attrezzato con divani, tavolini, sedie, televisore e impianto stereo, tra l’altro con un impianto elettrico non a norma di sicurezza. La struttura era completamente abusiva e sottoposta sin dal 2012 a diversi inviti alla rimozione, mai ottemperati dal titolare.

Il blitz, concordato con il municipio, era stato deciso per stamattina, in orari tali da non influire su una strada già normalmente congestionata dal traffico: la demolizione, partita prima dell’alba, è stata effettuata in modo coatto, ed il manufatto sarà convogliato a discarica.

I vigili faranno successivamente ulteriori verifiche per accertare eventuali altri illeciti, sia per quanto riguarda i tributi non versati che per eventuali danni provocati dall’installazione del gazebo, ad esempio danneggiamento del marciapiede e modifiche dell’arredo urbano esistente.

In ogni caso le eventuali spese del ripristino e della stessa rimozione, precisano i vigili urbani, verranno addebitate al trasgressore.

fonte:http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2015/09/09/roma-blitz-dei-vigili-contro-dehors-abusivi-rimosso-gazebo-bar_Jp3zM8ztW9dYMvQcDaUowI.html

Maltempo ad Ostia: ramo cade su una vettura, ferito l’automobilista

Sul posto i pompieri ed i vigili del fuoco. L’incidente in via della Stazione di Castel Fusano. Una ferita per lo stesso motivo anche in zona Prati a Roma.

E’ rimasto ferito dal grosso ramo che gli è caduto sull’auto che stava guidando. Paura ma per fortuna nessuna grave conseguenza per l’automobilista colpito da un pezzo dell’albero in via della Stazione di Castel Fusano adOstia. A determinare il cedimento del ramo il maltempo e le folate di vento che si sono verificate anche sul litorale lidense. Sul posto, oltre ai pompieri anche i vigili urbani.

DONNA FERITA A ROMA –Stessa scena si è poi verificata in zona Prati a Roma, qui una donna è stata costretta alle cure dei medici dopo essere stata colpita da un ramo caduto da un albero mentre viaggiava nella vettura assiema ad un’altra persona in via Monte Pertica.

Galleria Giovanni XXIII, chiusa un’ora per incidente

Disagi al traffico nella zona di Roma Nord

La galleria Giovanni XXIII è stata chiusa per un incidente oltre un’ora, dalle 15.35 alle 16.49, all’altezza di via Cortina d’Ampezzo verso lo stadio Olimpico come dicono i vigili urbani. A causa dell’incidente ci sono disagi al traffico nella zona Nord di Roma. Questo è solo uno degli episodi che hanno creato difficoltà alla circolazione nella giornata di venerdì 4 settembre insieme alle strade allagate a causa del violento temporale che si è abbattuto sulla Capitale nel primo pomeriggio.

La galleria è stata chiusa lunedì 24 agosto per lavori notturni, in seguito all’incendio dello scorso 8 luglio, in direzione della Pineta Sacchetti. La riapertura era prevista per il primo settembre ma il tunnel continua a non essere transitabile dalle 22 alle 6 da via del Foro Italico ed è obbligatorio girare a sinistra in direzione dello stadio Olimpico.

fonte: http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/09/04/news/galleria_giovanni_xxiii_chiusa_un_ora_per_incidente-122228803/

Nuovo schianto sulla Colombo, auto passa col rosso: tre feriti gravi

Nuovo incidente su via Cristoforo Colombo a Roma dove negli ultimi giorni hanno perso la vita l’imprenditore romano Claudio Salini e un motociclista di 36 anni.

Lo scontro è avvenuto la scorsa notte ed ha coinvolto tre auto. Secondo quanto si è appreso dalla Polizia municipale, sono tre i feriti trasportati in ospedale in codice rosso.

Dai primi rilievi del vigili urbani del X Gruppo Mare, sembra che all’altezza dell’incrocio con via della Pineta di Castel Porziano una Smart che viaggiava sulla corsia centrale verso Roma, attraversando un semaforo verde si sia scontrata con un’altra macchina che veniva in senso contrario e probabilmente le ha tagliato la strada impegnando l’incrocio.

Coinvolta nell’impatto anche una terza auto che viaggiava dietro la Smart.

Blitz dei vigili in via Sannio: sequestrata merce contraffatta


<p>
<?EM-dummyText Didascalia>

</p>

Le irregolarità riscontrate hanno portato alla chiusura e al sequestro di cinque banchi completi e al sequestro di 400 pezzi tra borse e capi di abbigliamento. I sequestri sono sia di tipo amministrativo che di tipo penale, legati a contraffazione di marchi noti.

fonte:http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2015/09/03/roma-blitz-dei-vigili-via-sannio-sequestrata-merce-contraffatta_aNouEoCEIbmGF2SX0e69jK.html?refresh_ce

Infernetto, ancora un morto sulla Colombo

Infernetto, motociclista contro un albero: ancora un morto sulla Colombo

A perdere la vita il 36enne Andrea Di Giacomo che dopo aver perso il controllo della sua moto, modello Honda, è finito contro un albero all’altezza di via del Canale della Lingua

Ancora un morto sulla Colombo. Nella notte un motociclista di 36 anni, Andrea Di Giacomo,ha perso la vita all’altezza di via del Canale della Lingua, all’Infernetto. Di Giacomo ha perso il controllo della sua moto, modello Honda, finendo contro uno dei pini presenti sull’arteria. Immediati i soccorsi. Nel punto dell’incidente è intervenuta un’ambulanza del 118 che ha portato l’uomo al Grassi. Qui però i tentativi di salvargli la vita sono risultati vani.

Per i rilievi sono intervenuti sul posto gli uomini del X gruppo Mare della Polizia Locale di Roma Capitale diretti dal comandante Antonio Di Maggio.

fonte: http://www.romatoday.it/cronaca/incidente-stradale/cristoforo-colombo-3-settembre-2015.html