Ci vuole una scossa per la Polizia Locale di Roma? Eccola servita

 

 Il  Quando una nuova amministrazione o un nuovo comandante si insediano di solito utilizzano sempre le solite parole per presentarsi.

Oltre al solito riferimento, vecchio, stantio ma sempre buono per tutte le stagioni, del “più vigili in strada” sempre disatteso, uno dei riferimenti recenti è quello della “scossa”.

Nelle loro buone intenzioni si riferiscono allo scatto di orgoglio, ma di fatto in pratica pensiamo che materialmente si riferiscano a quanto vi stiamo per mostrare.

Chiediamo ai cittadini che quotidianamente usufruiscono delle nostre sedi, lasciamo stare i lavoratori che sono brutti sporchi e cattivi per definizione, ma voi vi sentite sicuri a stare in queste sedi?

Vi facciamo fare un giro virtuale nelle nostre sedi, così non avrete un rischio di inciampo, chissà che non venga voglia anche a qualche ASL di verificare lo stato in cui versano le sedi della Polizia Locale di Roma.

Sarà un viaggio elettrizzante.

 

 

 


  
  
  
  
  
  
  
  

  

  

   
    
 

  

Annunci

Non è il caldo…. è l’umidità!

2

Questa la situazione attuale a Roma.

In questa situazione un gruppo di lavoratori ha ricevuto una disposizione da parte del proprio datore di lavoro.

Noi, per non sapere nè leggere nè scrivere come si dice da queste parti, ci siamo rivolti all’ufficio ispettivo competente per materia e territorio presentandogli il seguente esposto

Ovviamente abbiamo omesso di pubblicare qui le indicazioni operative. Certi vademecum potrebbero essere copiati in tutto il mondo ed essere tutelati da copyright.

Mancano solo due ore all'arrivo della "spoletta"
Mancano solo due ore all’arrivo della “spoletta”