Una lupa da mungere?

Pochi giorni fa ci è arrivata una, diciamo, informativa, sull’intenzione da parte della gestione commissariale di Roma di procedere ad una modifica del regolamento che regola la macro struttura di Roma.

In particolare, come al solito, l’attenzione ci si è soffermata su di un passaggio della missiva:

13

Si parla di Polizia Locale di Roma ovviamente.

Motivano la necessità di un cambiamento nella struttura per “assicurare la massima flessibilità e l’uniformità della risposta alla cittadinanza”.

Diremmo: bene, giusto così. Ma cosa paghiamo a fare un comandante generale che dovrebbe occuparsi proprio di questo?

Per assicurare che ci sia flessibilità cosa si vuole andare a modificare? Proprio la struttura del Comando del Corpo! Quella che ovviamente la cittadinanza vede come più lontana dal territorio…

Ci informano quindi che hanno intenzione di procedere a riformare questo articolo 13 che riportiamo qui di seguito per capire ben cosa e quanto non ci hanno detto:

15

Tre righe di informativa e poco più per cambiare un articolo che contiene 6 commi in 32 righe?

Se fosse semplificazione potremmo anche starci, a noi invece sembra tanto una epurazione di qualcosa o qualcuno che sta “scomodo”.

Due direzioni significano due vicecomandanti? Quale dei tre verrà fatto fuori? Il più giovane? Il più anziano? Una donna? Un uomo? Verranno ruotati di incarico prima o poi o continueranno a svolgere sempre lo stesso lavoro?

Abbiamo proceduto ad inviare questa diffida a procedere con cambiamenti di struttura senza una informazione completa.

Quali sono “le particolari esigenze” di servizio che la Polizia Locale deve affrontare e che giustificano questi cambiamenti? Non ci venissero a parlare del terrorismo perchè gli ridiamo in faccia, bene che vada, visto che per lo stato non siamo neanche degni di essere di vigilanza ai seggi…

Noi abbiamo un presagio che trova conferma dalla  lettura dell’ultimo passaggio dell’informativa che abbiamo allegato :”si procederà all’adeguamento del modello organizzativo, utilizzando le infrastrutture tecnologiche esistenti“.

Qui sta proprio il punto centrale: si riorganizza, si aumentano i compiti, si muove, si sposta, si fanno progetti meravigliosi, ma poi stiamo sempre al solito problema: le infrastrutture sono sempre le stesse ed il personale diminuisce ogni giorno che passa.

Noi dipendenti siamo sicuramente una mucca-lupa da mungere, ma questa mucca è emaciata, denutrita, fatta vecchia e spesso pure malata. Ma gli si chiede sempre di più.

Come capo fattoria abbiamo provato, solo negli ultimi anni, uomini provenienti dai Carabinieri e dalla Polizia di Stato.

Ecco ci manca qualcuno proveniente dalla Guardia di Finanza!

Visto che il precedente comandante viene dal sud, proviamo con qualcuno del nord. Magari di Milano?

Cambiare tutto per non cambiare mai niente e poi, magari, prendersela con la mucca che produce poco latte….

Italian job.

Annunci

Rispondi (solo se ti sei accertato di avere connesso il cervello)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...