E’ ora di protestare sul serio!

E’ ora di innalzare il livello della protesta pur rimanendo nei confini, sempre e comunque, della legalità.

Ci permettiamo quindi di riassumere in un decalogo le iniziative che ognuno di voi potrà prendere a difesa della propria dignità di lavoratore:

  1. Indossare correttamente la propria uniforme anche se mancante di parti essenziali sopperendo con acquisti privati (scarpe,pantaloni, camicie ecc.);
  2. Effettuare ogni forma possibile ed immaginabile di straordinario, prima durante e dopo eventuali assemblee e scioperi, soprattutto quelli che di ordinario non fareste mai perché al limite della legittimità;
  3. Sostituire il materiale di cancelleria mancante negli uffici con acquisti privati (risme di carta, scanner, toner ecc);
  4. Uscire in servizio con mezzi inefficienti ed eventualmente portarli dai meccanici riparandoli privatamente;
  5. utilizzare i propri mezzi privati per eseguire spostamenti durante il lavoro;
  6. cambiarsi d’abito in spogliatoi, se presenti o assenti è uguale, fatiscenti. Eventualmente pulirli a proprie spese ed affrescarli;
  7. continuare il proprio lavoro in ambienti non climatizzati (o troppo freddi o troppo caldi) acquistando privatamente condizionatori e/o stufette:
  8. non riparare solo le buche sul manto stradale, ma estendere la propria opera anche alle manutenzioni ordinarie e straordinarie ed alla raccolta dei rifiuti;
  9. effettuare comunque servizi di contrasto agli ambulanti abusivi anche in forte disparità di forze: in due contro 10 si può fare, si deve fare, ci chiedono di farlo e poi non fa male;
  10. prima di effettuare qualsiasi intervento o rilievo non richiedere mai alcuna pattuglia in ausilio che potrebbe sempre servire per qualche altra cosa come piantonare il sonno dei nomadi anche se siamo in curva, al buio e senza alcuna segnaletica.

Siamo sicuri che osserverete, come sempre alla lettera, quanto richiesto dal sindacato.

Almeno stavolta, a vostra scusa, potrete dire: me lo ha chiesto il sindacato.

Annunci

Rispondi (solo se ti sei accertato di avere connesso il cervello)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...