PROCURAmose le macchine!

Proprio la U.O. che più vicina è alla magistratura ed al suo lavoro, è anche una di quelle che soffre una spaventosa carenza di mezzi per potere svolgere il proprio lavoro.

Stiamo parlando di molti colleghi che lavorano a stretto contatto con la Procura di Roma che, le cronache lo raccontano, sta combattendo una battaglia sul malaffare romano.

Questa sezione della Polizia Locale non è un lusso ma specificamente previste dal codice di procedura penale.

Per questo abbiamo  richiesto al comando di dare qualche auto di servizio in più. Funzionante…

Sfidiamo l’amministrazione a dimostrare che davvero sono vicini alla Procura di Roma non solo a parole ma coi fatti.

Annunci

Incidente mortale Via di salone: morto motociclista

Altra notte pesante per la Polizia Locale di Roma con due incidenti gravi di cui uno mortale.

Alle ore 23,30 circa in Via di Salone all’altezza del Ponte Aniene ha perso la vita un motociclista del 1975, residente a Guidonia, alla guida di una Yamaha. Trasportato all’ospedale Sandro Pertini non ce l’ha purtroppo fatta.

Per gran parte della notte è stata impegnata per i rilievi scientifici una pattuglia del VII gruppo Tuscolano con la collaborazione del V Gruppo Prenestino e del VI Gruppo Torri.

Altro grave incidente alle 3,30 in Via del Circo Massimo all’altezza dell’incrocio con Piazza la Malfa. Si sono scontrate una spazzatrice dell’Ama ed un furgone di un corriere. Tutti e tre gli occupanti di questo furgone sono rimasti feriti. Il più grave è in prognosi riservata all’ospedale San Giovanni. Dei rilievi scientifici si è occupato il VII Gruppo Appio.

Ancora una volta emergono le limitazioni all’utilizzo della Polizia Locale e dei suoi vincoli contrattuali. Si è dovuta distogliere una pattuglia dei Carabinieri per andare ad avvisare a Guidonia i parenti del motociclista solo perché “i vigili urbani” fuori da Roma sono di fatto normali cittadini. Queste limitazioni anacronistiche potrebbero essere cancellate con un decreto urgente che, in tempo di massimo rischio per la sicurezza pubblica, trasformi degli impiegati comunali in una vera forza di Polizia Locale per davvero sfruttarla al meglio delle sue possibilità e non solo a chiacchiere” dichiara Stefano Giannini segretario di Roma.