Stop alle rotazioni!

Situazione odierna: il vigile viene ritenuto a rischio corruzione e lo si sposta dal Gruppo X al Gruppo Y

Situazione prossima ventura: il vigile che è stato trasferito al Gruppo lo si manda a fare controlli nel gruppo X.

Si capisce bene che entrambe le soluzioni sono in contrasto tra di loro.

Noi riteniamo che l’impiego delle pattuglie, come tra l’altro già avviene, possa pure essere distolto dal territorio e che, comunque, questa scelta porta a difficoltà operative soprattutto per i servizi resi alla cittadinanza.

Al comando hanno poltrone comode, stipendi grandi e spalle larghe per affrontare al meglio questi problemi.

D’altronde questi sconquassi organizzativi li stiamo già vivendo sulla nostra pelle e non ci sembra che siano minori.

Se ne dovrebbe parlare se ci fosse un serio e leale confronto tra le parti. Quello che cercano invece è solo giustificare la loro presenza esaltando le proteste dei lavoratori ed imputandogli la resistenza a chissà quale cambiamento.

Per questo abbiamo provveduto a richiedere la sospensione delle rotazioni perchè entrambe le scelte organizzative non stanno in piedi.

A noi ci potrebbe pure stare bene come idea, basta che si fermino le rotazioni, altrimenti facciamo l’errore che ci segnano in blu a scuola elementare: mischiamo mele e pere!

Sfidiamoli sul loro stesso campo. Questa è la battaglia storica che prima o poi dovremo intraprendere.

Rilanciamo l’invito che vi abbiamo fatto ieri: non fatevi strumentalizzare le assemblee!.

Fateci dire, per una volta, che ci sbagliavamo a pensar male…

Annunci

Rispondi (solo se ti sei accertato di avere connesso il cervello)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...