Quello che Cantone non dice…

Nei giorni scorsi a Roma vi è stato uno dei tanti incidenti mortali che ha attirato l’attenzione dei giornalisti forse per le scene drammatiche riprese dai fotografi sul posto.

Stiamo parlando dell’incidente in cui ha perso la vita Claudio Salini.

Dalla stampa apprendiamo invece un’altra notizia: sono cominciati i lavori per il ripristino del manto stradale sul luogo del sinistro.

Il pensiero dell’avvocato della famiglia Salini alimenta quello che sospettiamo da tempo e cioè che la Polizia Locale si trova ad avere come “padrone” l’ente proprietario della strada su cui si stanno facendo indagini e che non sia considerato come elemento terzo ed estraneo.

L’ Ente proprietario della strada che dichiara in questo articolo come i lavori  siano stati “eseguiti soltanto dopo aver accertato l’ultimazione dei controlli ordinati dalla Procura“.

Ci spiace ma non basta. Esistono anche le indagini difensive. Comandare un servizio di Polizia Locale per consentire che si effettuino dei lavori di ripristino del manto stradale sul luogo del sinistro

http://img3.ilmessaggero.it/MsgrNews/PANORAMA/20150906_a2.jpg

può esporre quei lavoratori ad essere considerati “di parte”. E non lo siamo! E’ un rischio che il Corpo non può permettersi.

Tutto questo non va per niente bene per le esigenze di terzietà e giustizia che ogni cittadino richiede.

La Polizia Locale interviene anche per i rilievi e le indagini su altri beni di cui il proprio datore di lavoro è proprietario, come ad esempio in questo caso sempre sulla Via Cristoforo Colombo che vide coinvolto un mezzo dell’Ama o come in questo caso che vide coinvolto un mezzo Atac ed in cui un Assessore si affrettò addirittura a dichiarare alla stampa la propria versione dei fatti ancora prima che il Pubblico Ministero potesse prendere in mano il coordinamento delle indagini!

Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione non può non esserne a conoscenza in quanto glielo abbiamo già fatto sapere tempo fa con questa lettera. La Polizia Locale si trova sempre tra l’incudine ed il martello.

Dal Comando del Corpo non arrivano novità anzi veniamo mandati a rilevare addirittura gli incidenti che vedono coinvolte le stesse nostre pattuglie in gruppi municipali diversi! Con evidente disagio da parte dei cittadini.

Il Presidente Cantone in quasi 9 mesi, non è riuscito a dare una risposta semplice domanda: siamo impiegati del comune che instillano “dubbi o illazioni” avendo il datore di lavoro parte in causa degli incidenti che rileviamo?

 E’ così difficile come domanda?

Annunci

Rispondi (solo se ti sei accertato di avere connesso il cervello)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...