Lettera a Dado

Caro Gabriele Pellegrini, in arte Dado, abbiamo letto della tua iniziativa del 4 Settembre.

Per prima cosa vogliamo esprimere la nostra solidarietà per le schifose minacce che hai ricevuto.

Dobbiamo però rimarcare come quando ti servono click sputi addosso ad una categoria di lavoratori. Con canzoni al limite della diffamazione. Pubblicate sul tuo profilo proprio il giorno in cui veniva barbaramente ammazzato a Napoli il nostro collega Francesco Bruner e veniva ferito gravemente, per poi morire anche lui, Vincenzo Cinque.

Una categoria che, quasi quotidianamente, riceve anche attacchi intimidatori (bombe incendiarie e danni ai veicoli) proprio perchè anch’essa sentinella di legalità.

Più volte hai usufruito di questo metodo. D’altronde sei un artista e come tale, a torto o a ragione, dai sfoggio della tua creatività.

Quando ti servono altri click sei però lieto se il capo di quei lavoratori sia al tuo fianco.

2_437

Quei lavoratori, ci teniamo a precisarlo, sono contro la Mafia. Sono contro ogni mafia ma non si prestano a strumentalizzazioni politiche.

Noi non aderiamo a nessun appello. Noi “nun se ripijamo Roma” semplicemente perchè Noi, a Roma nostra nun l’avemo mai lasciata in mano all’artri!

Infatti il capo di quei lavoratori, con la sua presenza, ha fatto si che la presidente del 1° municipio rilanciasse la manifestazione politica organizzata da un partito che anche nelle sue viscere ha generato quel marciume scoperto con le inchieste della Procura di Roma.

La Polizia Locale non ha bandiere politiche da far sventolare. Nè di destra, nè di sinistra, nè di sopra nè di sotto.

Oggi, ci spiace dirtelo, per la voglia forse di qualche click in più, hai consentito a qualcuno di fare schierare politicamente un’intera categoria di lavoratori che invece sono ad esclusivo servizio dei cittadini e della giustizia.

Non sono di nessun altro!

Annunci

Vigili in Russia: il viaggio

Comincia da qui il diario del viaggio dei colleghi della Banda del Corpo della Polizia Locale di Roma di cui avevamo già parlato qui.

Aggiorneremo questo diario a poco a poco.

Seguite i nostri colleghi insieme a noi.

La partenza

i nostri dirigenti sindacali Isabella Amati e Marco Mossi
L’arrivo in camera in albergo

Accolti con biscotti alla marmellata tricolore.

maratona
fonte foto: http://www.romapost.it/domenica-la-maratona-mezza-roma-impraticabile/
Primi giorni in giro liberi dal servizio e quindi dalle prove

Monumento al generake zhukov
A cavallo calpesta le insegne naziste. Prima o poi ogni dittatura o pseudo tale viene calpestata….

san Basilio
Ognuno ha il suo San Basilio….

Soprattutto di notte la differenza è netta….

grandi Magazzini Gum

Altre foto in giro per la città

san_pietroburgo

san_pietroburgo2

san_pietroburgo3

Peterhof_St_Petersburg_Russia

the-grand-cascade-in

FINALMENTE L’ESIBIZIONE

Siamo emozionati ma siamo sicuri che sarete pronti e perfetti.

Forza ragazze e ragazzi!

Siete nei nostri cuori.

locandina

Tradotto letteralmente: Orchestra della polizia municipale di Roma, prestazioni in Izmailovo Parco (Izmailovsky park)

A tavola…

5618 Blini-caviale-piatto1 Harbin_Russia6-TR Russia_Olivier_Salad_3 russia-i-piatti-tipici-russi_aff02d03790ccb1df969fe5a6b8dbcba russia-i-piatti-tipici-russi_f0774542d516fd08e5c140f6850dbdb5 russian-vodka-museum vodka-museum

Non esagerate con la vodka…. troppi gradi danno alla testa 😀

LA SFILATA

Al minuto 13,08 la Polizia Locale di Roma a rappresentare l’Italia intera.

Orgogliosi di voi!


  

IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE

La nostra dirigente sindacale Isabella Amati è la voce solista. 

clicca qui

ALTRE FOTO IN GIRO PER LA CITTÀ 

   

    
   

Nuova passeggiata 

                                    

  
Continua….

Incidente mortale Via Cassia: altri 2 morti!

Continua in modo incessante la scia di incidenti mortali che sta avvenendo a Roma.

Stanotte alle ore 01,45 circa, in Via Cassia 576 una Fiat Panda ed uno scooter Yamaha sono venuti violentemente a collisione in modo frontale.

A perdere la vita sono stati i conducenti dei due mezzi.

Il giovane conducente della Fiat Panda è deceduto presso l’ospedale Villa San Pietro dopo il trasporto mentre il conducente dello scooter, un libanese di 45 anni, è morto sul colpo.

Restano gravi le condizioni del passeggero della Fiat Panda trasportato al Policlinico Gemelli e ricoverato in codice rosso per le gravi ferite riportate.

Sul posto per i rilievi scientifici sono presenti due pattuglie del Gruppo Montemario comandate dal Dottor Antonio Bertola ed una di Cassia.

Sembrerebbe che la Fiat Panda stesse procedendo contromano al momento dell’impatto.

Abbiamo proposto al Comune un aumento dei servizi notturni finalizzati alla sicurezza stradale e completamente finanziati dai proventi delle contravvenzioni. In pratica le multe fatte con lo street control andrebbero a pagare i vigili la notte a presidio del territorio.

Il comune ha rifiutato per spendere poi diversamente questi proventi.

Noi insistiamo perchè l’insicurezza stradale dobbiamo considerarla la mafia più violenta a Roma!