Sala radio o telefono amico?

 

Una telefonata alla Centrale Operativa di un Gruppo municipale:

…Sempre più una terapia psicologica al cittadino!

Ormai la moltitudine delle telefonate che riceve la C.O., non riguarda più semplicemente delle segnalazioni e/o richieste d’intervento, ma un’esplicita domanda di aiuto psicologico.

 I cittadini espongono le problematiche con rabbia, il più delle volte provocando il personale che risponde. Sfogano le loro inquietudini e preoccupazioni, lamentando che il sistema non funziona.

 La C.O. dei gruppi  professionalmente, cerca di dare aiuto, di “ascoltare”, rassicurare, riferendo che appena possibile verrà effettuato l’intervento richiesto. 

Poiché il flusso telefonico aumenta sempre di più, la C. O. é sottoposta ad un grande stress, in quanto deve saper dosare al meglio il tempo a disposizione, tenendo conto delle priorità, delle richieste dei colleghi operanti fuori, nonché, fine ultimo, l’immagine del Corpo. 

La Centrale Operativa viene martellata da richieste sull’abuso edilizio, presenza di sporcizia ed erba non tagliata nelle aree verdi, rumori di ogni genere negli appartamenti, animali incustoditi, feriti o deceduti sul territorio. Alberi pericolanti o divelti, caduta cornicioni dalle abitazioni. Buche, voragini, dissesti stradali, chiusura strade. Veicoli abbandonati, soste irregolari, incidenti stradali, ausilio viabilità ai lavori Acea, Italgas, VV.F, ditte manutenzione strade. Inoltre macchie di sostanze oleose o detriti vari sulla carreggiata. Rimozione di rifiuti ingombranti e/o pericolosi, cassonetti danneggiati, riversi a terra. Cani sciolti sul suolo pubblico. Danneggiamento giochi ed attrezzi sportivi nei parchi. Segnalazioni sulla segnaletica orizzontale e verticale da ripristinare. Caditoie ostruite, allagamenti, smottamenti. Scritte blasfeme da cancellare. Presidi fissi presso villaggi Rom. Accensione fuochi. Incendi.

 Da non trascurare le molteplici richieste da parte degli iinquilini Ater/Romeo: problemi di fognature ostruite, fuoriuscita di acqua dal soffitto, caduta cornicioni, ascensori malfunzionanti che non possono trasportare disabili agli ultimi piani, api e vespe che hanno nidificato, occupazioni illecite degli appartamenti. 

Richieste di aiuto sul degrado sociale, su persone che mostrano improvvisamente un disagio mentale. Persone senza fissa dimora che chiedono aiuto. Accompagno minori. Entrata ed uscita presso scuole materne ed elementari. Accompagno alunni nelle gite sul territorio. Controllo pullman per le uscite fuori Roma. Richieste di controllo negli esercizi commerciali e mercati. Vendita prodotti non autorizzati. Verbali incidenti e sanzioni ricevute.

 Addirittura domande sul bollino della caldaia., informazioni sui ricorsi o sulle iniziative culturali del comune ed  i sempre presenti mitomani.

Tutto ciò arricchito da un dettagliato inserimento dati nel brogliaccio elettronico!

Oltre alle molteplici chiamate passate dal centralino 060606 che spesso, con un “non so che dirgli pensateci voi”, gira la telefonata alle nostre centrali dei gruppi.

MA AL PERSONALE DELLA C.O. CHI DA’ UN SUPPORTO PSICOLOGICO?????

Tutto questo avviene con personale che non è minimamente formato ad essere il primo e forse unico punto di contatto tra un cittadino e l’istituzione.

Numerose le telefonate che poi si ricevono dalle persone nelle giornate di festa, quasi come fossimo una compagnia per alcuni.

Tutto passa dalle centrali dei gruppi. E qualcuno le vuole pure chiudere?

Auguri!

F.to Una “radiologa” di gruppo.

Annunci

Rispondi (solo se ti sei accertato di avere connesso il cervello)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...