Manifestazione non autorizzata blocca la tangenziale

E’ in corso un blocco della tangenziale organizzato con cassonetti a fuoco collocati al centro della strada.

In corso anche il tentativo di identificazione del gruppo che ha organizzato la chiusura della strada e le motivazioni.

Tutti i gruppi della Polizia Locale che hanno accessi nel proprio territorio alla tangenziale li stanno chiudendo.

Come al solito siamo sempre in prima linea nei problemi di ordine pubblico della città senza che ci venga mai riconosciuto il nostro ruolo.

E’ una delle prime richieste che faremo al nuovo assessore al personale Causi che tra l’altro è anche senatore. Gli chiederemo di portare in senato la domanda : siamo poliziotti o impiegati?

Annunci

Papà eroe salva i suoi due figli

  
Alle 18,00 circa lo schianto di questo ramo dell’ albero all’interno della Villa Lais in zona Appio.

Solo grazie alla prontezza di riflessi del padre che si è frapposto tra l’albero ed i due bimbi, di 6 ed 8 anni, si è potuto evitare danni ben maggiori.

Ora sono tutti e tre presso il pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni per i primi soccorsi del caso.

Immediato intervento del VII grupp0 Appio che ha provveduto a delimitare la pianta.

O per malattia o per scarsa manutenzione il fatto è che nei parchi non si può soltanto tagliare l’erba con dei volontari ma occorre investire massicciamente in opere di cura del verde e quindi di prevenzione.

Non possiamo continuare a mandare la Polizia Locale solo dopo che il fatto è successo!

La zingarata

  
Il Comandante Clemente cacciò dalla sera alla mattina tre colleghi che si occupavano di scrivere i comunicati stampa del Comando.Il Comandante Clemente scelse un collega di sua fiducia che, addirittura attraverso la sua email personale neanche istituzionale, si sarebbe occupato di scrivere ed inoltrare i comunicati stampa.

Ora questa “gaffe”.

Chi è responsabile di questa scelta?

Chi è che decide cosa la stampa deve sapere e pubblicare?

Chi è che paga per il danno fatto?

Clemente?

Seeee, vedrete che sarà colpa del collega che sarà scaricato come una pezza da piedi usata e non più utile allo scopo di alimentare la grandeur di qualcuno/a.

Morto operaio Acea a Centocelle

fonte google
fonte google

Alle ore 23.00 personale del V Gruppo Casilino della Polizia Locale diretto dal Comandante Stefano Andreangeli è intervenuto in Via della Saggina all’incrocio Via delle Acacie per una buca.

Giunti sul posto hanno trovato una perdita d’acqua per cui è stata chiamata l’Acea.

L’Acea è intervenuta sul posto con una propria squadra verso le ore 01.00.

L’operaio che si è calato nella buca si è poi sentito sentito male, forse per una fuga di gas.

Sono intervenuti i vigili del fuoco e poi il 118 che ha cercato di rianimarlo, ma non c’è stato niente da fare.

Sta ora indagando la Polizia di Stato per la competenza specialistica in tema di infortuni sui luoghi di lavoro.

“È stato troppo brutto vederselo morire davanti…ancora non mi sono ripreso …”

Queste le parole di un collega intervenuto. A certe scene non si potrà mai abituarsi. Ce le porteremo sempre con noi.

Ubi dolor ibi vigiles

2
https://www.facebook.com/SULPL.LAZIO/photos/a.1389689594646524.1073741827.1389584987990318/1619634538318694/?type=1&theater

I vigiles (o più propriamente nella versione originaria estesa in latino: vigiles urbani, in italiano: vigili urbani) furono un corpo istituito nel 6 d.C. da Augusto a Roma per assicurare la vigilanza notturna delle strade e proteggere la città dagli incendi.

fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Vigiles

Siamo il corpo Più antico d’Italia.

Il tempo ci ha regalato colori delle divise ed organizzazioni diverse.

Ma la famiglia d’origine resta sempre la stessa.

Ieri, oggi e sempre sulle strade a difendere la cittadinanza.

Ogni atto amministrativo deve essere motivato: tranne i voti ai dipendenti!

001Matassa

Nonostante con l’atto unilaterale abbiano approvato un contratto che l’ex coppia più bella del mondo definì il migliore di tutti i possibili ed immaginabili, la stesa amministrazione non è stata in grado di correggere le errori delle prime valutazioni.

Non bastasse questo non è stata ancora in grado, dopo VI mesi, di dire ai suoi dipendenti perché hanno preso quelle valutazioni e cosa devono fare per migliorarle.

Che abbiano interesse a far si che i dipendenti non raggiungano il punteggio massimo per risparmiare i soldi della produttività e per poi poter dire che i dipendenti non sono stati bravi?

Stanno apparecchiando la tavola mediatica.

Un nemico al giorno dato alla stampa, possibilmente tra i dipendenti, in modo che si eviti di pensare alle magagne dell’amministrazione ed alle sue manchevolezze.

Siamo intervenuti con questa lettera.

richiesta ricompilazione valutazione

Non molliamo mai, ci spiace per loro, neanche d’estate.

Al voto! Al voto!

2

Il fronte è compatto.

Dalla destra alla sinistra tutti che, in pratica, chiedono le elezioni a Roma e le dimissioni del sindaco Ignazio Marino.

Nessuno invece dice che, in democrazia, gli unici responsabili della fiducia o della sfiducia del Sindaco, a scanso di interventi della magistratura o del ministero degli interni, sono le seguenti persone:

Gruppi di

Maggioranza

Gruppi di

Minoranza

 Partito Democratico  Popolo della Libertà
On. Fabrizio Panecaldo  
Fabrizio
Panecaldo
On. Erica Battaglia  On. Orlando Corsetti  Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale
Valeria
Baglio
Erica
Battaglia
Orlando
Corsetti
 Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale  On. Fabrizio Ghera
On. Athos De Luca On. Michela Di Biase Fabrizio Ghera
Athos
De Luca
Michela
Di Biase
Luigina
Di Liegro
On. Lavinia Mennuni
On. Cecilia Fannunza  On. Alfredo Ferrari On. Valentina Grippo Lavinia
Mennuni
Cecilia Fannunza Alfredo Ferrari Valentina Grippo  Cittadini X Roma
 On. Dario Nanni  On. Marco Palumbo On. Gianluigi De Palo
Liliana Mannocchi Dario
Nanni
Marco Palumbo Gianluigi De Palo
 On. Giovanni Paris  On. Ilaria Piccolo  On. Maurizio Policastro
Giovanni Paris Ilaria Piccolo Maurizio Policastro  Movimento 5 Stelle
On. Massimo De Vito
 On. Antonio Stampete  On. Giulia Tempesta  On. Daniela Tiburzi Marcello De Vito
Antonio Stampete Giulia Tempesta Daniela Tiburzi On. Daniele Frongia On. Virginia Raggi On. Stefano Enrico
DanieleFrongia VirginiaRaggi EnricoStefàno
 Lista CivicaMarino Sindaco  Alfio Marchini Sindaco
  On. Franco Marino  On. Alessandro Onorato
 Franco Marino Alessandro Onorato
On. Svetlana Celli On. Luca Giansanti On. Riccardo Magi  On. Alfio Marchini
Svetlana Celli Luca Giansanti Riccardo Magi Alfio Marchini
 On. Rita Paris  Nuovo Centrodestra
Rita
Paris
   
 Sinistra Ecologia Libertà Roberto Cantiani
   On. Gianluca Peciola
Gianluca Peciola
   On. Immacolata Battaglia  On. Annamaria Proietti Cesaretti  Forza Italia
Gemma Azuni Immacolata
Battaglia
Annamaria
Proietti Cesaretti
 Forza Italia  On. Davide Bordoni
 Centro Democratico Davide Bordoni
     On. Giovanni Quarzo  On. Dario Rossin
Daniele Parrucci Giovanni Quarzo Dario Rossin
 Alleanza Popolare Nazionale
 Alleanza Popolare Nazionale  On. Ignazio Cozzoli Poli
Ignazio Cozzoli Poli
 On. Giovanni Alemanno
Giovanni Alemanno
 Movimento Cantiere Italia
Movimento Cantiere Italia On. Mino Dinoi
Cosimo
Dinoi
 Verso la Lega dei Popolicon Salvini
Verso la Lega dei Popoli con Salvini On. Marco Pomarici
Marco Pomarici
 Gruppo Misto
Gruppo Misto On. Sveva Belviso
Sveva Belviso
Consiglieri che non hanno ancora comunicato il Gruppo di appartenenza
 On. Alessandro Cochi
Alessandro Cochi

La garanzia delle tenute del sistema democratico passano anche da qui: dal rispetto dei ruoli, dei compiti e delle competenze.

O così o l’anarchia istituzionale, spesso progenitrice di sistemi totalitaristici.

Olio sulla strada: Roma si ferma!

  
Alle 14,00 c’è stato un incidente, altezza Quarto Miglio. Zona di competenza del Gruppo Tuscolano.

Olio sulla strada per circa 100 metri. 

É intervenuta l’Ama, con un solo sacchetto di sepiolite… 

Qui inizia il balletto… 

Prima l’Ama non aveva altro materiale, si è provato a chiamare la ditta che si occupa della grande viabilità che però, giustamente, ha detto che non era sua competenza. 

Richiamata l’ama diceva che aveva bisogno di tempo per trovare la sepiolite. 

Poi hanno richiamato dicendo che non avevano la sepiolite. 

Il gruppo Tuscolano ha chiamato l’atac, i vigili del fuoco, la protezione civile… Senza risultati.

L’ama ha finalemente trovato la sepiolite, ma, come per una beffa del destino, ha iniziato a piovere  quindi non era il caso di spargerla!

Per cui veniva richiamata la ditta per grande viabilità per transennare e chiudere la strada.

Forse riusciremo a risolvere la situazione chiudendo solo parzialmente l’appia… 

La capitale d’Italia si ferma per una macchia d’olio! 

Ad oltre un anno dalla cacciata della Sicurezza e Ambiente ancora non si è riusciti a trovare una alternativa valida.

Tanto chi paga sono sempre i cittadini.