Il nostro contro decalogo

    
Siete stati inviati in servizio a presidiare le piazze centrali?

Allora vi è fatto obbligo di stampare il seguente decalogo, di portarlo sempre con sè ed esibirlo ad ogni richiesta dei dirigenti sindacali SULPL.


Si rammenta al personale tutto che e’ dovere del dipendente salvaguardare la propria incolumità e la propria salute ed è dovere degli addetti al controllo del personale salvaguardare la salute del personale e per la legge 81/2008 sono responsabili della salute e sicurezza del dipendente il datore di lavoro.

Si rammenta, inoltre, che con il nuovo contratto decentrato, il dipendente in malattia ha una notevole perdita economica.

1) lo stare in piedi in stazionamento eretto prolungato, fermi sul posto, comporta delle mialgie ai piedi e alle gambe con sollecitazioni dannose alla colonna vertebrale, con malformazioni irreversibili, anche molto gravi.

2) Stazionare al sole in maniera continuativa, è dannoso per la pelle, per la vista, fino a provocare colpi di calore, dannosi per il fisico e per il cervello anche in modo irreversibile

3) In presenza di caldo eccessivo c’è bisogno di bere molto per non incorrere nella disidratazione che comporta svenimenti, perdita di conoscenza, convulsioni fino a danni gravi e irreversibili per i reni ed il cervello;

4) Trattenere l’urina può avere delle gravi conseguenze. Questi episodi di ritenzione sono la causa di gravi infezioni alle vie urinarie, cioè infezioni batteriche che colpiscono il tratto urinario. Le infezioni si verificano a causa dei germi contenuti nell’urina che rimangono per molto tempo nella vescica; con il passare del tempo queste infezioni possono estendersi fino a raggiungere i reni e diventare la causa di malattie ancora più serie. 

5) E’ dannoso stazionare continuativamente a temperature al di sotto dei 15° se il lavoro da eseguire implica pochi movimenti, anche queste condizioni implicano problematiche lievi della pelle e dei muscoli, ma provocano danni irreversibili per tutto ilo corpo.

6) Si fa presente che sia le cabine che le autovetture in dotazione al personale della Polizia Locale sono dotati di dispositivi come aria condizionata e riscaldamento proprio a salvaguardia della nostra salute.

7) Si rammenta inoltre che durante lo svolgimento di ognuna delle attività relative al Nostro istituto e’ fatto obbligo ad ogni dipendente di salvaguardare dapprima la propria incolumità e poi quella di terzi ed è dovere del datore di lavoro fornire i mezzi idonei a tale salvaguardia.

8) Si rammenta al personale tutto che per necessità fisologiche, prima di allontanarsi dal posto deve necessariamente, d’apprima chiedere un cambio, qualora non ci sia disponibilità, avvertire comunque, la centrale operativa e il personale addetto al Coordinamento e Controllo dell’allontanamento dal posto per il tempo necessario all’espletamento di qualsivoglia, sopraelencata necessità.

9) In caso di richiesta di ausilio è fatto obbligo al personale di Centrale Operativa, al personale addetto al Coordinamento e Controllo di inviare tempestivamente personale in ausilio al fine di evitare gravi conseguenze.

10) E’ dovere del datore di lavoro, anche per il tramite del personale addetto al coordinamento e controllo accertarsi che il personale dislocato sul territorio, lavori in condizioni di salvaguardia della propria salute e della propria ed altrui incolumità.

Stefania Bertolini
Dirigente SULPL 1 Trevi
Già in servizio la notte di capodanno nonostante infartuata e con esenzione del medico competente.

Annunci

Rispondi (solo se ti sei accertato di avere connesso il cervello)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...